DE.CO.

Un dispositivo scenico che esplora la sottile breccia tra la luce e il movimento, il suono e il vuoto, l’azione e l’abbandonarsi all’atto; un paesaggio audiovisuale basato sul linguaggio del corpo e la sua relazione con lo spazio tempo

Coreografia: Guido Sarli

Danzano: Hunt Cdc